X
Menu
X

Museo

MUSEO

AGLI AMICI DEL MUSEO
Cari amici, se volete venire a trovarmi e visitare il museo con le mie collezioni chiamatemi al nr. 011/706389 oppure mandatemi una mail: virginio.masera@libero.it. Sarete i benvenuti e potremo ricordare i tempi passati.
Ufficio principale
L'ufficio principale
Alcune custodie subacquee
Alcune custodie subacquee
La biblioteca
La raccolta di gorgonie
La biblioteca
La collezione dei fucili
La biblioteca
La collezione degli erogatori
Sala riunioni
Sala riunioni
La biblioteca
La biblioteca
La biblioteca
Custodie e Nikonos
La biblioteca
Maschere
La biblioteca
La collezione degli erogatori
IL MUSEO

Il museo privato occupa una superficie di oltre 200 metri quadri suddivisi su due piani.

Al piano terreno si incontra l'ufficio principale con esposta una splendida collezione di oltre 50 specie di coralli e gorgonie provenienti da paesi di tutto il mondo .
 Accanto si trova un locale adibito a laboratorio per interventi di manutenzione delle attrezzature e l'esposizione della ricca collezione di fucili costituita da oltre 100 esemplari di tutte le tipologie, dagli arbalete ai fucili a molla, dai fucili ad aria compressa a quelli olio e idropneumatici. Nello stesso locale, infine, è in fase di sistemazione definitiva la ricca collezione di gav e jacket nonchè quella relativa alle pinne.

Al piano seminterrato si sviluppano 2 ampi locali in cui sono esposte altre varie collezioni tra cui vale la pena menzionare quella dedicata alle custodie subacquee che raccoglie oltre 80 esemplari completi delle loro macchine fotografiche, cineprese o videocamere.

Una confortevole sala, in grado di ospitare una trentina di persone, è dedicata ad accogliere amici e appassionati del mondo sottomarino che desiderano organizzare dibattiti e proiezioni di fotografie e filmati. Nel locale fa spicco la splendida collezione di circa 100 erogatori che comprende anche i vecchi erogatori della ditta Cirio Sub di Torino compreso il quasi introvabile Abissal.
Maschere, coltelli, torce subacquee, autorespiratori ad aria (ARA) ed a ossigeno (ARO) nonchè altre attrezzature varie rendono il museo subacqueo torinese di Masera Virginio un luogo dove la storia della subacquea si può toccare con mano.

Un luogo che i vecchi subacquei visitano con nostalgia mentre per i giovani può essere un momento di approfondimento per comprendere come si è evoluta la tecnologia subacquea.