Accessori fotografici - Esposimetri


zoomable

Esposimetro Marine Meter II

Tre esposimetri Marine Meter II della Seikonic. La Sekonic Corporation, nata nel 1960 dalla Seiko Electronic Co. Ltd, nel 1978 aveva realizzato l'esposimetro Marine Meter II mod L-164B per essere usato sia sulla terraferma che sotto l'acqua. Questo modello, che derivava dal precedente L-164A del 1969, resisteva fino a 60 metri di profondità. Tutte le informazioni di esposizione, rilevate attraverso cellule al solfuro di cadmio (Cds, venivano visualizzate sul frontalino anteriore della custodia rotonda. La parte posteriore dell'esposimetro permetteva l'accesso al vano batteria sigillato da un o-ring. Il comando On-Off aveva tre posizioni. Le posizioni On e Off erano evidenti; il terzo, invece, era un controllo della batteria che veniva visualizzato sulla parte anteriore dello strumento. Sul quadrante frontale si impostava la sensibilità della pellicola (tramite una manopola situata sul lato posteriore) e si sceglieva un tempo di esposizione. Puntando il dispositivo in direzione del soggetto da fotografare si leggeva, su una scala con caratteri in grassetto, il corretto valore dell'apertura del diaframma da impostare sulla macchina fotografica. L'esposimetro a destra del gruppo porta il nr. di matricola 856976. Recentemente la Sekonic ha posto sul mercato il nuovo modello Marine Meter II (L- 164C).